Accordo AGIDAE per gli ammortizzatori sociali per fronteggiare l’emergenza Covid-19

Sottoscritto il 19/3/2020, tra AGIDAE e FLC-CGIL, CISL-SCUOLA, UIL-SCUOLA RUA, SNALS-CONFSAL e SINASCA, l’accordo sindacale per l’accesso agli ammortizzatori sociali con l’integrazione del 100% della retribuzione

Le Parti riunitisi nell’ambito della Commissione Paritetica Nazionale, per esaminare la difficile situazione delle scuole in seguito alla diffusione del Covid-19, hanno firmato il presente accordo sindacale per l’accesso agli ammortizzatori sociali per i settori AGIDAE del CCNL Scuola e del CCNL Università, sulla scia del D.L. 18/2020.


La Commissione, pertanto, ha convenuto quanto segue:
a) per tutti i datori di lavoro, che occupano mediamente più di cinque dipendenti, attualmente sottoposti al contributo del FIS si potranno attivare le procedure di cui all’art. 19 del citato Decreto Legge 18/2020;
b) per tutti gli altri datori di lavoro, a prescindere dal numero dei dipendenti in servizio al 23/2/2020, per i quali non trovino applicazione le tutele previste dalle vigenti disposizioni in materia di sospensione o riduzione di orario, in costanza di rapporto di lavoro, si attiverà la procedura di cui all’art. 22, comma 1 del DL 18/2020 (Cassa integrazione in deroga); tale procedura si applica anche nei confronti di tutti gli enti ecclesiastici civilmente riconosciuti, ove non rientranti nella tutela del FIS e a prescindere dal numero dei dipendenti in forza al 23/2/2020.
La richiesta degli ammortizzatori sociali di cui sopra ha decorrenza dal 23/2/2020 e può coprire un periodo massimo di nove settimane, salvo successive deroghe e modifiche della normativa vigente.
I datori di lavoro allegano alle rispettive domande di integrazione salariale, da presentare agli Uffici competenti, il presente Accordo Sindacale, che rispecchia la situazione della crisi dovuta al COVID.19, con gli allegati riportanti la situazione lavoristica dei propri dipendenti e il periodo di richiesta dell’integrazione salariale.
I datori di lavoro si impegnano a mantenere, durante i suddetti periodi di attivazione del FIS/Cassa di integrazione in deroga, gli attuali livelli occupazionali e retributivi, corrispondendo ai lavoratori un’integrazione tale da consentire ai medesimi, di percepire il 100% della normale retribuzione netta.
Per poter accedere agli ammortizzatori sociali di cui al presente accordo, i dipendenti devono aver goduto le ferie e le riduzioni di orario maturate fino al 31/8/2019.
Nel caso in cui l’erogazione dell’indennità degli ammortizzatori sociali di cui sopra, fosse effettuata direttamente dall’INPS al lavoratore, il datore di lavoro è autorizzato a trattenere l’importo erogato dalle successive buste-paga.
Le OO. SS. firmatarie si riservano di convocare assemblee nei luoghi di lavoro interessati dalla sospensione/interruzione del servizio non appena si determinano le condizioni per poterle svolgere.
Agidae e le OO.SS. firmatarie del presente verbale di accordo sindacale convengono di dare attuazione al Protocollo firmato il 14/3/2020 tra il Governo e le parti sociali per tutelare la salute e la sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori nei luoghi di lavoro.


CASSA INTEGRAZIONE IN DEROGA, ART. 22
I datori di lavoro per i quali non trovano applicazione le tutele previste dalle vigenti disposizioni in materia di sospensione o riduzione di orario, in costanza di rapporto di lavoro, in conseguenza dell’emergenza COVID 19, rientrano nei trattamenti di Cassa Integrazione in deroga previsti dall’art. 22 del DL 17/3/2020, n. 18, indipendentemente dal numero dei dipendenti.
Le OO.SS. firmatarie del presente Accordo si impegnano ad intervenire presso le proprie rappresentanze regionali per includere i lavoratori delle scuole paritarie e degli enti rappresentati tra i destinatari dei trattamenti di Cassa integrazione in deroga a decorrere dal 23 febbraio 2020 e limitatamente al personale già in servizio alla medesima data.
Le parti firmatarie del presente Accordo si impegnano, altresì, ad agevolare l’istruttoria per la stesura e successiva sottoscrizione degli accordi aziendali, oppure territoriali o regionali in caso di scuole plurisede, tra il legale rappresentante della scuola e le OO.SS. di pari livello.
Le domande sono presentate alla Regione come previsto al punto 4 dell’art.22 del D.L. 17/3/2020.